instagram
twitter

Iscriviti ora alla

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
Berlino scioglie gli indugi e fornirà all'Ucraina i Leopard 2. Da Washington arriveranno gli AbramsRuolo e funzioni della rete Europe Direct. Conversazione con Dario NoscheseMarc Angel eletto nuovo vicepresidente del Parlamento europeoTimmermans in Ucraina: Ue garantirà ingenti aiuti per la ricostruzioneBreton: preserveremo l'industria dell'Ue e il mercato unicoL'unanime condanna europea dell'assalto in BrasileCovid, Ue: obbligo di tampone negativo prima della partenza dalla CinaEuropa e crisi del pensiero nella lezione di Edgar MorinBuone feste !Cop 15: la delegazione europea soddisfatta degli accordi di MontrealGas: accordo sul price-cap al Consiglio affari energiaL'ultimo Consiglio europeo del 2022Il Qatargate scuote il Parlamento europeo. Agli arresti la vicepresidente KailiGas: sul price cap l'Ue cerca ancora un accordoAll'Ecofin l'Ungheria pone il veto sui fondi a KievL'Eurogruppo valuta i bilanci degli Stati membriGaetano Sateriale si unisce al Board di EuropoliticheLa visita del Presidente Macron alla Casa BiancaVon der Leyen: nuovi quadri normativi Ue sugli aiuti di StatoVon der Leyen: il Green Deal Ue e il monopolio cinese delle materie prime criticheSanchèz nuova guida dell’Internazionale SocialistaPNNR: parla l'esperto di fondi europei Vito VaccaCommissione Ue: congelati 7,5 miliardi all’Ungheria. Servono 17 misure per ripristinare lo stato di dirittoLagarde: non siamo ancora al picco dell'inflazione nella Zona EuroTimori nell'UE per il neoprotezionismo industriale e tecnologico UsaIl 70' anniversario del Parlamento europeo. Nel 1952 la prima seduta della CecaParlamento UE approva risoluzione su "Russia sponsor del terrorismo".La fiducia nella scienza nell'Europa di ieri e di oggi. Intervista al professor Alessandro De AngelisCOP27: l'UE chiede misure concrete e il rispetto degli Accordi di ParigiLa Bce procede con l'aumento dei tassiRishi Sunak è il nuovo Primo Ministro della Gran BretagnaConsiglio europeo : raggiunto l'accordo sul dossier GasRegno Unito : Liz Truss si dimette da Primo MinistroL'ex premier svedese Loefven eletto Presidente dei socialisti europeiGas : la Commissione propone un price cap dinamico e temporaneo
europolitiche

Il primo discorso di fine anno di Scholz da cancelliere

02-01-2022 08:02

Europolitiche

Europolitiche, europolitica, europolitiche, germania, scholz, cancelleria tedesca,

Il primo discorso di fine anno di Scholz da cancelliere

la Germania sarà "un pioniere dell'economia climaticamente neutra e di un mondo equo".

Nel primo discorso di auguri di Capodanno da quando è in carica, il cancelliere tedesco Olaf Scholz è apparso fedele a se stesso: sobrio e pragmatico.  Il rispetto e l'unità, sono i valori fondanti per il 2022 della Germania, secondo Scholz che ha invitato i tedeschi ad un nuovo anno all'insegna della solidarietà e della coesione sociale. Confutando l'idea di una nazione divisa di fronte all'attuale crisi sanitaria, il neocancelliere ha sottolineato di credere in una Germania come “un Paese unito” contraddistinto da “un'immensa solidarietà e un travolgente desiderio di spirito di servizio”.

La crisi sanitaria e le inondazioni che hanno devastato la Germania meridionale, hanno segnato un  "2021 molto impegnativo",  comunuqe nobilitato dal senso di responsabilità diffuso tra i tedeschi rispetto alle restrizioni messe in atto per contrastare la diffusione del virus.

Il fronte sanitario 

Olaf Scholz ha invitato i tedeschi a "prendere molto sul serio" le restrizioni recentemente imposte per le vacanze.  Il cancelliere si è concentrato principalmente sulla nuova campagna che punta a vaccinare l'80% della popolazione entro la fine di gennaio, contro circa il 71% attuale. “Entro la fine di gennaio vogliamo 30 milioni di vaccinazioni in più. Quindi, saremo armati contro Omicron ". Per Scholz i vaccini sono "la via d'uscita dalla pandemia" e ha esortato ad "andare più veloci del virus".

Tuttavia, Olaf Scholz non è tornato sulla questione della vaccinazione obbligatoria che dovrà essere discussa nel Bundestag a gennaio. Con la crescita delle proteste contro le misure anti-covid, Scholz ha evitato toni e riferimenti eccessivamente divisivi chiedendo "rispetto reciproco" per le diverse opinioni espresse.

Le ambizioni della nuova Germania di Scholz

All'alba di “un nuovo decennio”, il compito della Germania è  per Scholz “gigantesco”. Il nuovo governo della Germania governo intende, tra l'altro, rispettare gli obiettivi climatici europei senza aumentare il proprio debito, uscire dal carbone "se possibile" prima del 2030 quando le ultime centrali nucleari chiuderanno e ridurre la burocrazia.

Poiché nessun Paese può realizzare da solo questo "progresso per un mondo migliore", Olaf Scholz ha sottolineato la necessità della cooperazione all'interno del G7, di cui la Germania assume la presidenza. Scholz invita a lavorare insieme per "una comunità internazionale più unita" con un ruolo positivo della Germania : "un pioniere dell'economia climaticamente neutra e di un mondo equo".

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea


instagram
twitter
whatsapp

SITO WEB REALIZZATO DA Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder