instagram
twitter

Iscriviti ora alla

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
Berlino scioglie gli indugi e fornirà all'Ucraina i Leopard 2. Da Washington arriveranno gli AbramsRuolo e funzioni della rete Europe Direct. Conversazione con Dario NoscheseMarc Angel eletto nuovo vicepresidente del Parlamento europeoTimmermans in Ucraina: Ue garantirà ingenti aiuti per la ricostruzioneBreton: preserveremo l'industria dell'Ue e il mercato unicoL'unanime condanna europea dell'assalto in BrasileCovid, Ue: obbligo di tampone negativo prima della partenza dalla CinaEuropa e crisi del pensiero nella lezione di Edgar MorinBuone feste !Cop 15: la delegazione europea soddisfatta degli accordi di MontrealGas: accordo sul price-cap al Consiglio affari energiaL'ultimo Consiglio europeo del 2022Il Qatargate scuote il Parlamento europeo. Agli arresti la vicepresidente KailiGas: sul price cap l'Ue cerca ancora un accordoAll'Ecofin l'Ungheria pone il veto sui fondi a KievL'Eurogruppo valuta i bilanci degli Stati membriGaetano Sateriale si unisce al Board di EuropoliticheLa visita del Presidente Macron alla Casa BiancaVon der Leyen: nuovi quadri normativi Ue sugli aiuti di StatoVon der Leyen: il Green Deal Ue e il monopolio cinese delle materie prime criticheSanchèz nuova guida dell’Internazionale SocialistaPNNR: parla l'esperto di fondi europei Vito VaccaCommissione Ue: congelati 7,5 miliardi all’Ungheria. Servono 17 misure per ripristinare lo stato di dirittoLagarde: non siamo ancora al picco dell'inflazione nella Zona EuroTimori nell'UE per il neoprotezionismo industriale e tecnologico UsaIl 70' anniversario del Parlamento europeo. Nel 1952 la prima seduta della CecaParlamento UE approva risoluzione su "Russia sponsor del terrorismo".La fiducia nella scienza nell'Europa di ieri e di oggi. Intervista al professor Alessandro De AngelisCOP27: l'UE chiede misure concrete e il rispetto degli Accordi di ParigiLa Bce procede con l'aumento dei tassiRishi Sunak è il nuovo Primo Ministro della Gran BretagnaConsiglio europeo : raggiunto l'accordo sul dossier GasRegno Unito : Liz Truss si dimette da Primo MinistroL'ex premier svedese Loefven eletto Presidente dei socialisti europeiGas : la Commissione propone un price cap dinamico e temporaneo
europolitiche

L'ultimo Consiglio europeo del 2022

15-12-2022 19:34

Europolitiche

Europolitiche, Ucraina, Metsola, consiglio europeo, energia, Michel, Bruxelles, bosnia, conisglio Ue, 15 dicembre ,

L'ultimo Consiglio europeo del 2022

I leader europei alle prese con il nodo energia, il rinnovato sostegno all'Ucraina, la riforma strutturale del mercato elettrico, la candidatura della Bosnia

I principali dossier affrontati dal Consiglio europeo del 15 dicembre

Nell'agenda dell'ultimo Consiglio europeo dell'anno comparivano dossier di grande importanza come il nodo energia, un rinnovato sostegno all'Ucraina, la riforma strutturale del mercato elettrico.

 

Un Consiglio con un convitato di pietra di nome Qatargate

La presidente del Parlamento europeo Metsola, al suo arrivo a Bruxelles, al Consiglio europeo non si è sottratta alle domande sul Qatargate dei giornalisti: "ovviamente parlerò delle accuse che coinvolgono membri del Parlamento europeo e che sono un colpo per la democrazia e per tutto ciò per cui da molti anni lavoriamo. Ci vogliono anni per costruire la fiducia, ma un momento per farla crollare. Il mio messaggio è che non ci sarà impunità, non ci sarà polvere sotto il tappeto, non si andrà avanti come sempre. Farò tutto il possibile con i miei colleghi per ristabilire la posizione della casa della democrazia, come colegislatore, che è pulita, trasparente e che non è in vendita ad attori stranieri che sembrano volerci indebolire". Ha esordito così la Metsola. "Appena abbiamo avuto la notizia dalla polizia e dalle autorità della magistratura abbiamo agito immediatamente, con una velocità senza precedenti. Le immunità e i privilegi sono stati rimossi immediatamente rispetto a una dei vice presidenti del Parlamento europeo, la decisione di destituire la vice presidente è stata presa nel giorno di giorni. Questo è il mio messaggio: tutto verrà fatto in modo adeguato, con velocità, trasparenza e in pieno rispetto della legge", ha aggiunto.

Anche il Presdiente Macron ha espresso alcuni pensieri sul Qatargate: "Occorre che la giustizia faccia il suo lavoro" nell'indagine sulla presunta corruzione ad opera del Qatar, "bisogna basarsi sui fatti che vengono accertati. Anche il Parlamento Europeo fa il suo lavoro: è molto positivo che ci sia  trasparenza". Per il Presidente  Macron, "bisogna fare  le cose in ordine e penso che occorre conoscere i fatti, capire chi è  implicato e prendere di conseguenza le misure adatte. E' così che ragiono su tutto: le istituzioni prenderanno le decisioni opportune sulla base dei fatti".

 

Il sostegno all'Ucraina

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, è intervenuto in video al Consiglio Ue in corso a Bruxelles.

"Il terrore energetico della Russia deve essere sconfitto in tutte le sue forme", ha detto il presidente ucraino. "Vi esorto a continuare a fare tutto il possibile per sostenere l'approvvigionamento energetico degli ucraini", ha aggiunto Zelensky che ha invitato i 27 a "mantenere il sostegno difensivo, che non dovrebbe essere inferiore a quello degli ultimi sei mesi". "Abbiamo bisogno di armi più moderne, più rifornimenti", ha chiesto Zelensky.

La replica, affidata anche ad un significativo tweet, del presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, dopo l'intervento del presidente ucraino.è stata affidata anche ad un significativo tweet,

"Ho ringraziato il presidente Zelensky per aver aggiornato il Consiglio Europeo sugli ultimi sviluppi in Ucraina. Gli attacchi missilistici della Russia contro i civili e le infrastrutture civili sono un crimine di guerra e devono cessare. L'Ue è unita nel sostenere l'Ucraina fino a quando sarà necessario". Michel ha inoltre aggiunto : "Il Presidente Zelensky ha anche illustrato il suo piano di pace: l'Ue è pronta a sostenere l'iniziativa dell'Ucraina", . Il piano, a quanto si apprende, sarebbe quello già presentato al vertice del G20 a Bali.

 

La Bosnia-Erzegovina, Paese candidato

Il Consiglio europeo ha concesso lo status di paese candidato alla Bosnia-Erzegovina, approvando le conclusioni del Consiglio Affari Generali e la raccomandazione formulata della Commissione europea nel settembre scorso. La decisione arriva nel contesto delle preoccupazioni da parte di Bruxelles sulla situazione politica in Bosnia-Erzegovina. Dopo vent’anni d’instabilità e incertezza, e a trent’anni dallo scoppio della guerra in Bosnia (la prima in Europa dal 1945) le spinte secessioniste della componente serba, se non ricondotte a ragioni unitarie, rischiano di innescare forti dissidi e nuovi conflitti nella zona. 

 

Il nono pacchetto di sanzioni alla Russia

IIn risposta alla continua guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina e alla gravità dell'attuale escalation contro i civili e le infrastrutture civili, il Consiglio Ue ha adottato un nono pacchetto di nuove misure volte ad aumentare la pressione sulla Russia e sul suo governo

 

Il dossier energia

Via libera al summit Ue alle conclusioni del Consiglio sul capitolo energia, incluso quindi il punto in cui i leader chiedono di "stabilire un meccanismo di correzione del mercato", ovvero un price cap.

Ma non c'è ancora un'intesa sulla soglia. Le trattative sulla soglia - il range va dai 160 a 220 euro - sono affidate ai negoziatori da giorni, se non settimane, intervallate dalle proposte della Commissione.

I dettagli quantitativi della soglia, considerando il loro connotato tecnico, non sono stati sul tavolo dei leader, dove ci si è limitati a dare mandato al Consiglio Ue Energia di lunedi 19 dicembre per un accordo sul meccanismo di correzione del mercato.

 

desk@europolitiche.it

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea


instagram
twitter
whatsapp

SITO WEB REALIZZATO DA Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder