instagram
twitter

Iscriviti ora alla

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
Lagarde: non siamo ancora al picco dell'inflazione nella Zona EuroTimori nell'UE per il neoprotezionismo industriale e tecnologico UsaIl 70' anniversario del Parlamento europeo. Nel 1952 la prima seduta della CecaParlamento UE approva risoluzione su "Russia sponsor del terrorismo".La fiducia nella scienza nell'Europa di ieri e di oggi. Intervista al professor Alessandro De AngelisCOP27: l'UE chiede misure concrete e il rispetto degli Accordi di ParigiLa Bce procede con l'aumento dei tassiRishi Sunak è il nuovo Primo Ministro della Gran BretagnaConsiglio europeo : raggiunto l'accordo sul dossier GasRegno Unito : Liz Truss si dimette da Primo MinistroL'ex premier svedese Loefven eletto Presidente dei socialisti europeiGas : la Commissione propone un price cap dinamico e temporaneoRegno Unito: Liz Truss al minimo dei sondaggi nonostante la manovra corretta da HuntProteste contro il caro-vita a ParigiVerso il Consiglio europeo del 20 e 21 ottobreGas: la Commissione vuole negoziare il prezzo con i fornitori non fissarlo a prioriA Bruxelles la settimana europea delle Regioni e delle CittàUna prima intesa all'Ecofin sulla strategia energetica UEGentiloni e Breton: nuovo debito comune contro effetti della crisi energeticaGran Bretagna: Truss cancella il taglio delle tasse ai redditi altiI prezzi del gas : trattative per un compromesso tra gli Stati UeQuindici Stati UE chiedono alla Commissione l'adozione del Price Cap sul gasI risultati del voto alle elezioni politiche in ItaliaEuropa, partecipazione politica ed inclusione. Dialogo con Andrea CatarciRipartire dalle città. Pnrr e risorse europee per costruire nuove infrastrutture sociali e di mobilitàTransizione ecologica ed Europa dei territori. Dialogo con Rossella MuroniAccordo tra Macron e Scholz sulla "solidarietà energetica" franco-tedescaGran Bretagna: Liz Truss è la nuova premierIl Manifesto di Ventotene raccontato ai bambiniDecisioni in vista con il Consiglio straordinario sull'energiaLa missione diplomatica a Kiev guidata dal Presidente del network Eurocities NardellaGentiloni: "Serve una politica estera comune europea, superando il principio dell'unanimità"Germania : il governo Scholz al lavoro per evitare una spirale recessiva nel secondo semestre 2022Convergenze nell'incontro tra Borrell e Blinken al vertice AseanStima flash Eurostat. Gentiloni: non siamo in recessione, ma resta l'incertezza per i prossimi mesi
europolitiche

Frank-Walter Steinmeier rieletto presidente federale tedesco

15-02-2022 11:54

Europolitiche

Europolitiche, europolitica, europolitiche, germania, steinmeier, socialdemocratici, spd,

Frank-Walter Steinmeier rieletto presidente federale tedesco

66 anni, socialdemocratico, candidato per il suo secondo mandato dai partiti della coalizione 'semaforo' al governo (Spd, Verdi eliberali) insieme alla Cdu/Csu

Frank-Walter Steinmeier è stato rieletto, per un secondo mandato, presidente federale tedesco al primo scrutinio parlamentare, con i 1045 voti su 1.437 votanti dell'Assemblea federale.

Socialdemocratico, di lungo corso, sessanaseienne Steinmeier era il candidato sia dei partiti della coalizione del governo  Scholz (Spd, Verdi e liberali dell'Fdp) insieme alla Cdu/Csu ora guidata da Merz. Un politico a tutto tondo, per ben due volte ministro degli Esteri, una volta candidato cancelliere, e a lungo capogruppo della Spd al Bundestag.

"La mia responsabilità è per tutte le persone che vivono nel nostro paese. Non sono di parte, ma non sono neutrale quando si tratta della causa della democrazia. Chi combatte per la democrazia mi avrà dalla sua parte. Chi la attacca avrà me come avversario", ha detto Steinmeier nel suo primo discorso da rieletto Presidente all'Assemblea 

L'Assemblea federale ha il compito esclusivo di eleggere ogni cinque anni il nuovo capo dello Stato ed è composta dai 736 deputati del Bundestag e da altrettanti grandi elettori inviati dai 16 parlamenti dei Laender, arrivando dunque al numero complessivo di 1472.

Poco dopo la rielezione sono arrivati i messaggi di felicitazioni da tutti i governi europei. Nel messagio di Mattarella s legge: "Il rinnovo del suo alto incarico rappresenta un'inequivocabile testimonianza della fiducia che il popolo tedesco ripone nella sua persona, sicuro riferimento di unità in tempi segnati da disagi e incertezze".

Gli altri candidati hanno ottenuto rispettivamente 140 voti (Max Otte, presentato dall'ultradestra dell'Afd), 96 voti (Gerhard Trabert, presentato dalla Linke) e 58 voti (l'astrofisca Stefanie Gebauer, presentata dai Freie Waehler, i 'liberi elettori'). Le astensioni sono state 86, solo 12 i voti dichiarati non validi. 

Con il suo stile tranquillo, Steinmeier è rassicurante e al tempo stesso deciso, il che lo rende uno degli uomini politici più popolari della Germania, ben oltre lo scarso potere esecutivo riconosciuto dall'impianto istituzionale tedesco.

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea

Crossmediale in lingua italiana sulle politiche delle istituzioni europee e dei governi dei paesi dell’Unione Europea


instagram
twitter
whatsapp

SITO WEB REALIZZATO DA Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder