instagram
twitter

Sign up now to

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
EU leaders meet to discuss top jobsL'Université Paris 1 Panthéon Sorbonne a décerné le DHC à Sofia CorradiThe VI Conference and Summer School in Ventotene was held from 9 to 14 JuneThe 50th G7 summit in ItalyEU hits Chinese EVs with tariffsDedicato ad Eugenio Colorni, il quinto appuntamento dei Dialoghi Europei. Europolitiche a Roma con la Fondazione Buozzi e l'Istituto SpinelliEuropean election 2024: Live results and analysisJoe Biden effectue depuis mercredi une visite de cinq jours en FranceECB lowered its key deposit rate to 3.75%, in its first interest rate cut since 2019Marco Buti agli European Dialogues di EuropoliticheMacron and Scholz: all Europeans want a stronger EU in the worldEuropolitiche : Marco Buti guest at the European Dialogues in FlorenceSteinmeier welcomes Macron to Berlin: "We need an alliance of democrats in Europe"Europolitiche: nuovo appuntamento con gli European Dialogues a FirenzeGli European Dialogues del maggio fiorentino di EuropoliticheUK PM Sunak calls surprise July electionMacron to meet German president in first state visit in 24 yearsG7 Finance Meeting in Stresa from 23 to 25 May"L'Europa avvincente": cinque esperti e il loro saggio agli incontri fiorentini di EuropoliticheLagarde: “A genuine capital markets union is needed”.EU: we aim to fill the gap in industrial policies for the development of Artificial IntelligenceChiara Bini a Firenze al nostro ciclo di incontri di cultura politicaEurope profoundly shocked by shooting of Robert FicoSpring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion amid high geopolitical risksVentotene: l'isola che diventò continente. Chiara Bini dialoga con Francesca MercantiHappy Europe Day 2024A May of meetings and book presentations in Florence with EuropoliticheUn maggio di incontri a Firenze con EuropoliticheChinese President Xi Jimping completed a two-day state visit to ParisThousands of Georgians have taken to the streets of Tibilisi and are waving EU flags against the governmentSpain, Sanchez : “I have decided to go on, if possible even stronger as prime minister"French President Macron's speech on the EUNew EU fiscal rules approved by MEPsLetta presents the report on the future of the Single Market. The EU awaits Draghi's report in JuneParliament adopts reform of the EU electricity market
europolitiche

La rigenerazione italiana ed europea nel pensiero sociale del Codice di Camaldoli. Conversazione con Alberto M

26-07-2023 13:30

Europolitiche

Europolitiche, Cultura politica, europolitiche, Alessandro Mauriello, europeismo cristiano, codice di camaldoli, europolitica , Alberto Mattioli, De Gasperi, Schumann, Adenauer,  Moro,  La Pira,

La rigenerazione italiana ed europea nel pensiero sociale del Codice di Camaldoli. Conversazione con Alberto Mattioli

Nel luglio 1943 veniva pubblicato uno dei documenti ispiratori dell'impegno degli europeisti cristiani nel secondo cinquantennio del Novecento.

Ottanta anni fa veniva alla luce il Codice di Camaldoli, un condensato di settantasette enunciati redatto da una schiera di intellettuali italiani per far emergere una concezione delle società democratiche che organizzano istituzioni e vita economica proponendo uno sviluppo scevro dagli estremi ideologici del credo liberista e, di converso, di quello collettivista. Una sorta di Carta di principi che ha richiamato, per la ricorrenza, una vasta attenzione negli ambienti intellettuali e politici italiani ed internazionali. Abbiamo il piacere di conversarne con il saggista Alberto Mattioli, autore di diversi contributi sulla rigenerazione intellettuale e civile italiana ed europea alla luce delle correnti di pensiero richiamate. 

A cura di Alessandro Mauriello.

 

 

Dottor Mattioli ci può, in sintesi, spiegare cosa è il Codice di Camaldoli?

Il Codice richiamato nella sua domanda, è un documento politico programmatico che fu redatto da un ensemble di importanti intellettuali cattolici, dal 18 luglio al 23 luglio del 1943, di cui oggi luglio 2023 celebriamo gli 80 anni con convegni e seminari. Intellettuali del Movimento Laureati Cattolici e alti dirigenti delle istituzioni. Da Giorgio La Pira a Pasquale Saraceno, Sergio Paronetto,  Ezio Vanoni, Adriano Bernareggi. 

Dai nomi si evince che il documento è un ragionamento complessivo sulla realtà politica, articolato su vari temi che compongono gli aspetti multiformi della società, dallo sviluppo economico, all’etica del lavoro, fino allo sviluppo sociale contro il pericolo della politica epidermica di oggi, nella quale vi è  la separazione tra cultura e politica, come afferma il presidente della Cei  Zuppi nella sua prolusione per il seminario su Camaldoli.

Un documento complesso, che esprimeva il contributo di una visione integrata del cattolicesimo, alla ricostruzione democratica del paese, anche con influenze della Rerum Novarum e della dottrina sociale della Chiesa.

Ciò si vedrà plasticamente nella fase Costituente del paese; poiché molti esponenti cattolici fecero parte della redazione ufficiale della nostra Carta Fondamentale, donando in termini concreti idee ricostruttive alla trasformazione del nostro sistema politico istituzionale per esempio  sul libero mercato con limiti e regole certe, sul lavoro, sulla giustizia sociale, sui beni comuni.

 

Come ha influenzato il processo di rigenerazione europea?

La ringrazio per la domanda perché mi consente un a digressione, che però entra nel perimetro delineato dal Codice.

Mi spiego meglio in termini di azione politica, in qualche modo il Codice Camaldoli,  il Codice di Malines, la Rerum Novarum e il Quadragesimo Anno costituiscono il nucleo fondamentale del cattolicesimo politico come afferma Norberto Bobbio, che organicamente costruirà come famiglia politica nel post guerra le istituzioni europee, come le conosciamo oggi, nel loro processo evolutivo di stop and go.

Con uomini del calibro di  De Gasperi, Schumann, Adenauer,  Moro,  La Pira.

Guardando al panorama attuale per il perseguimento del progetto europeista,  pensiamo all’impegno istituzionale e alla saggezza del Presidente Mattarella , o al compianto presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

 

Lei ha lavorato con la prof.ssa chiara Tintori ad un libro importante su un nuovo Patto per l’economia. Quale contributo dell’economia di Francesco all’idea dello sviluppo sostenibile europeo?

Si insieme alla prof.ssa Chiara Tintori abbiamo curato questo volume denso di contributi di importanti studiosi (L. Becchetti, E. Giovannini ecc.),  che vuole essere un  apporto di idee per una elaborazione sistematica sul sistema paese alle prese con la crisi climatico-ambientale e i suoi riflessi sulla demografia ma anche sulle criticità che incontrano lo sviluppo economico e del Welfare.

Idee che guardano all’orientamento dello sviluppo integrale e all’Economia di Francesco, oltre lo sviluppo meramente economico,  e ponendo interrogativi sul bisogno di un Nuovo Umanesimo che governi i processi sugli assi di trasformazione del sistema mondo, guardiamo all’Intelligenza Artificiale e ai suoi effetti sul lavoro e sulle scienze della vita.

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries


instagram
twitter
whatsapp

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it