instagram
twitter

Sign up now to

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
EU leaders meet to discuss top jobsL'Université Paris 1 Panthéon Sorbonne a décerné le DHC à Sofia CorradiThe VI Conference and Summer School in Ventotene was held from 9 to 14 JuneThe 50th G7 summit in ItalyEU hits Chinese EVs with tariffsDedicato ad Eugenio Colorni, il quinto appuntamento dei Dialoghi Europei. Europolitiche a Roma con la Fondazione Buozzi e l'Istituto SpinelliEuropean election 2024: Live results and analysisJoe Biden effectue depuis mercredi une visite de cinq jours en FranceECB lowered its key deposit rate to 3.75%, in its first interest rate cut since 2019Marco Buti agli European Dialogues di EuropoliticheMacron and Scholz: all Europeans want a stronger EU in the worldEuropolitiche : Marco Buti guest at the European Dialogues in FlorenceSteinmeier welcomes Macron to Berlin: "We need an alliance of democrats in Europe"Europolitiche: nuovo appuntamento con gli European Dialogues a FirenzeGli European Dialogues del maggio fiorentino di EuropoliticheUK PM Sunak calls surprise July electionMacron to meet German president in first state visit in 24 yearsG7 Finance Meeting in Stresa from 23 to 25 May"L'Europa avvincente": cinque esperti e il loro saggio agli incontri fiorentini di EuropoliticheLagarde: “A genuine capital markets union is needed”.EU: we aim to fill the gap in industrial policies for the development of Artificial IntelligenceChiara Bini a Firenze al nostro ciclo di incontri di cultura politicaEurope profoundly shocked by shooting of Robert FicoSpring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion amid high geopolitical risksVentotene: l'isola che diventò continente. Chiara Bini dialoga con Francesca MercantiHappy Europe Day 2024A May of meetings and book presentations in Florence with EuropoliticheUn maggio di incontri a Firenze con EuropoliticheChinese President Xi Jimping completed a two-day state visit to ParisThousands of Georgians have taken to the streets of Tibilisi and are waving EU flags against the governmentSpain, Sanchez : “I have decided to go on, if possible even stronger as prime minister"French President Macron's speech on the EUNew EU fiscal rules approved by MEPsLetta presents the report on the future of the Single Market. The EU awaits Draghi's report in JuneParliament adopts reform of the EU electricity market
europolitiche

L'allargamento secondo la Commissione: l'Unione risponda all'appello della storia

07-12-2023 17:25

Europolitiche

Europolitiche, Cultura politica, unione europea, von der leyen , Giusy Rossi, pacchetto allargamento 2023, giusy rossi ambasciatrice erasmus,

L'allargamento secondo la Commissione: l'Unione risponda all'appello della storia

Il pacchetto allargamento 2023 verte sui dossier di paesi con domanda di adesione Ue: Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Monenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Turchia

Recentemente la Commissione Europea ha adottato il pacchetto allargamento 2023, in cui presenta un'attenta valutazione dei dossier dei paesi che hanno fatto domanda di aderire all'Unione Europea e in particolare Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Turchia. 

Per la prima volta ha valutato anche la situazione e i progressi ottenuti dall'Ucraina, dalla Moldavia e dalla Georgia, riconoscendo loro lo status di paese candidato e dando mandato al Consiglio di avviare i negoziati. 

La relazione si incentra soprattutto sulle riforme attuate e sulle priorità per quelle future. Il prossimo step di verifica sarà marzo 2024. 

La Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: "L'allargamento è una politica di importanza vitale per l'Unione europea. Il completamento della nostra Unione risponde all'appello della storia, è l'orizzonte naturale dell'Unione stessa e rientra anche in una forte logica economica e geopolitica. I precedenti allargamenti hanno dimostrato gli enormi vantaggi sia per i paesi candidati all'adesione che per l'UE. Una vittoria per tutti".
 

L'Ucraina, nonostante la guerra, ha mostrato una forte volontà di compiere passi in avanti verso le riforme richieste dall'UE, sui temi della giustizia, della lotta alla corruzione e sulla costruzione di un sistema di pubblica amministrazione trasparente. Anche il percorso di Moldavia e Georgia mostra notevoli passi in avanti soprattutto sull'affermazione dei diritti umani e sulla riforma della giustizia. Anche se mancano ancora misure più attente contro la discriminazione e la violenza verso le donne. 

Anche la situazione nei Balcani occidentali non è meno complessa ed ha subito battute di arresto per le dinamiche geopolitiche dell'area. In particolare si segnalano le tensioni armate tra Serbia e Kosovo, che hanno visto solo di recente una tregua facilitata dall'UE. Il Montenegro ha subito una polarizzazione a causa del nuovo governo e i negoziati devono riprendere. La Macedonia del Nord si è impegnata sul fronte delle modifiche costituzionali richieste rispetto a giustizia, appalti, pubblica amministrazione e i lavori stanno andando avanti anche sul fronte delicato dell'accoglienza dei migranti. La situazione della Bosnia Erzegovina procede lentamente soprattutto nei confronti delle politiche per la giustizia e per le riforme legate allo stato di diritto come ad esempio la legge elettorale che non pone tutte le comunità etniche sullo stesso piano. 

L'Albania sta lavorando su riforme fondamentali legate alla trasparenza e alla lotta alla corruzione e alla libertà di espressione per le minoranze.

I negoziati con la Turchia, infine, sono in stallo dal 2018. La cooperazione con la Turchia in ambiti di interesse comune è proseguita in settori essenziali quali la lotta al terrorismo, l'economia, l'energia, la sicurezza alimentare, la migrazione e i trasporti ma non ci sono ancora le condizioni di libertà di espressione e di diritto necessarie all'acquis comunitario. 

La relazione era molto attesa dai paesi coinvolti perché nello scenario contemporaneo di instabilità geopolitica la prospettiva di aderire all'Unione Europea rappresenta un elemento di speranza e di sicurezza per il futuro. 

 

Giusy Rossi

Ambasciatrice Erasmus

per @europolitiche.it

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries


instagram
twitter
whatsapp

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it