instagram
twitter

Sign up now to

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
European reactions to Iran strikes IsraelLa scelta dei candidati, primo scoglio verso l’Europa politicaEU approves major overhaul of migration rulesEU agreed to allocate Six Billion Euros for Countries of the Western BalkansCome ri-generare l'Europa. L'incontro a Roma promosso da NextLa NATO compie 75 anniBulgaria e Romania entrano a far parte dello spazio SchengenUna laurea europea, la proposta della Commissione UeCoesione europea, sviluppo territoriale, intelligenza della comunità locali. Intervista ad Osvaldo CammarotaElezioni europee: Renew ha lanciato la sua campagnaCommissione UE: "Bene la risoluzione su Gaza, si attui urgentemente"Attentato a Mosca, condanna dell'UE e solidarietà alla Russia. Da Bruxelles: l'Ucraina è estranea ai fattiAl Consiglio europeo di marzo Von der Leyen propone un centro di spesa comune per l'UcrainaThe tenth meeting of the European Committee of the RegionsVoices: the European festival of journalism and media literacyEuropean Parliament: yes to the Media Freedom Act, the law that protects the media from political interferenceEurope and its political families. Conversation with Benedetto LigorioEurogroup: Gentiloni, a challenge to be overcome within the timeframe set by the new Stability PactEPP: Von der Leyen candidate for a second term as President of the EU CommissionNew forms of European citizens' participation launched in RomeNotes on the New European Time. Salvatore Veca's lesson for good politicsEPP: Congress starts. Weber: Defending the EU against nationalism and extremistsPES: Nicolas Schmit candidate for the Presidency of the EU Commission from the Rome CongressTwo years without David. Florence's homage to Sassoli's new Europeanist humanismThe review of "Europe in the vortex. From 1950 to today" by Jan KershawThe Conference on Ukraine in ParisLagarde: EU Parliament leads action to strengthen eurozoneDraghi at Ecofin: "the EU is not keeping pace, we must invest enormous public and private sums "Eurogruppo: anche per Lagarde e Gentiloni urgente l'Unione del mercato dei capitaliEurogruppo: Le Maire propone Unione mercati capitali su base volontariaInnovazione e buona politica nell' era ipercomplessaAI Act, nell'UE la prima legge al mondo sull’intelligenza artificialeVon der Leyen si candida per un secondo mandato alla presidenza della Commissione europeaAlexey Navalny è morto: le reazioni dei vertici Ue. Indignazione dai governi europeiPatto di stabilità, Consiglio e Parlamento trovano l’accordo sulle nuove regole comuni di bilancio
europolitiche

Eurogruppo: Le Maire propone Unione mercati capitali su base volontaria

24-02-2024 06:46

Europolitiche

Europolitiche, Antonio De Chiara, Paolo Gentiloni, bce, Francia e Germania, Christine Lagarde, bruno le maire, Christian Lindner, unione europea del mercato dei capitali , Francia contro Germania, Pascal Donohe, Unione dei mercati dei capitali , eurogruppo di venerdi 23 febbraio 2024, eurogruppo di febbraio 2924, 23 febbraio 2924,

Eurogruppo: Le Maire propone Unione mercati capitali su base volontaria

L'appello è stato rivolto dal ministro economico francese ai governi che da soli 'su base volontaria' intenderanno procedere

Si è riunito venerdi 23 febbraio nelle Fiandre a Gent l'Eurogruppo 

 

La richiesta francese di accelerare l'unione UE del mercato dei capitali

Il consesso economico europeo è stato animato da una dichiarazione del ministro francese Bruno Le Maire che ha chiesto ai governi europei un accordo sull'unione dei mercati dei capitali per procedere a una maggiore integrazione. L'appello è stato rivolto dal ministro economico di Parigi, ai governi che da soli 'su base volontaria' intenderanno procedere verso 'una vigilanza europea volontaria che potrebbe essere esercitata dall'autorità Ue dei mercati finanziari', la prospettiva di lanciare un prodotto di risparmio europeo volontario e la 'cartolarizzazione volontaria' comune per mobilitare gli enormi risparmi disponibili per l'investimento. 

 

Il ritardo UE rispetto agli Stati Uniti

L'Ue è in notevole ritardo rispetto a Stati Uniti per livello di competitività relativamente all'accesso ai finanziamenti da parte delle imprese e alla liquidità dei mercati. Nonostante lo sforzo regolamentare, nell'Unione europea i mercati dei capitali non sono ancora pienamente integrati e secondo Parigi servono risorse affinché l'UE cresca e non ristagni al cospetto dello slancio competitivo delle economie statunitensi e cinesi.

 

La prudenza del presidente Donohoe

Secondo il presidente dell'Eurogruppo Pascal Donohoe, interpellato in conferenza stampa, è ”urgente agire" per completare l'unione del mercato dei capitali “e credo che questa sia una parte molto ampia del puzzle che dobbiamo comporre riguardo a come l'Europa possa trovare gli investimenti di cui ha bisogno per mantenere il suo posto nel mondo. Sulle questioni particolari che Bruno Le Maire ha sollevato ne discuterò con lui nelle prossime due settimane e per vedere se riusciamo a identificare la via da seguire su questi argomenti”.

 

Lindner: andare avanti ma con tutti i 27 a bordo

La proposta di Le Maire segna una frizione con l’altra superpotenza europea, la Germania, visto che l’omologo ministro economico Christian Lindner si è affrettato a dichiarare che bisogna andare avanti, spediti sì, ma con tutti i 27 a bordo. L'impressione che si e avuta è che la proposta non sia stata precondivisa con Berlino e imprima una primogenitura francese che, in questa occasione e su temi di enorme rilevanza, ha disallineato l'asse franco-tedesco, a più riprese, di grande influenza sui passaggi storici di svolta dell'Unione.

 

Lagarde e Gentiloni: "ambizione coraggiosa" necessaria con "urgenza" per l'unione del mercato dei capitali

La presidente della Bce Christine Lagarde in conferenza stampa a Gend ha rimarcato l'esigenza di una "ambizione coraggiosa" necessaria con "urgenza" per l'unione del mercato dei capitali, snocciolando cifre sulle ingenti risorse necessarie per i vari capitoli dell'integrazione nei prossimi anni,

In linea con l'iniziativa di Le Maire anche il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni. "È urgentemente necessario essere ambiziosi nel portare avanti l'Unione dei mercati dei capitali nel prossimo ciclo politico e affrontare le sfide principali con azioni ambiziose. È qui che vedo il ruolo della Commissione: nel presentare proposte sufficientemente ambiziose e nel contribuire a raggiungere l'unità che finora è mancata", ha detto il commissario.

 

Cosa succederà?

 

Nonostante il commisario Gentiloni abbia correttamente indicato nei prossimi eurogruppi/ecofin le sedi per discutere sulla proposta francese, il confronto  è su una accellerazione dell'integrazione finanziaria UE di tale importanza da dover coinvolgere i massimi vertici delle cancellerie europee. Senza voler sminuire gli altri Paesi ma l''iniziativa è quindi attesa ai massimi livelli da Berlino alla quale comunque l'Eliseo, nelle settimane scorse, non ha chiuso la porta quando si è trattato di dare mandato allo stesso Le Maire di concordare con l'omologo Lindner e, senza forzare troppo i desiderata tedeschi, il nuovo Patto di Stabilità, visto che il vecchio era sospeso da oltre due anni. 

 

Antonio De Chiara @europolitiche.it

 

 

 

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries


instagram
twitter
whatsapp

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it